Agli albori della città, il Foro Romano si presenta come un fondovalle paludoso, racchiuso tra le pendici del Palatino e quelle del Campidoglio, percorso da un rigagnolo, il Velabrum, ed intriso di acquitrini. Gli abitanti dei villaggi capannicoli sulla sommità dei colli usano la sottostante valle per lo più come sepolcreto: un settore della necropoli protostorica (IX-VIII secolo a.C.), con tombe a fossa e a pozzetto, è stato infatti individuato e scavato nei pressi del tempio di Antonino e Faustina.
                                         


Solo con la dinastia regia dei Tarquinii, all'inizio del VI secolo a.C., si intraprendono quei lavori che saranno alla base della successiva fortuna della valle del foro come cuore della città: i re etruschi bonificano gli acquitrini incanalando le acque del Velabrum nel più antico condotto fognario della città, la cloaca maxima, quindi provvedono alla pavimentazione della piazza. Nei secoli successivi furono numerosi altri interventi, che faranno di quest'area il centro politico, religioso e amministrativo di Roma: la Regia, il Tempio di Vesta e la Casa delle Vestali,  la Curia, le Basiliche, i Templi, gli Archi ecc.

A seguire, saliremo dalla valle del foro romano per visitare il COLLE PALATINO. Alto circa 51 metri, guarda da un lato sul Foro Romano e dall'altro sul Circo Massimo. La leggenda situa le origini di Roma sul Palatino. Infatti, scavi recenti hanno dimostrato che i primi insediamenti sul colle risalgono all’XI-X secolo a.C. circa: un villaggio capannicolo di pochi ettari, circondato dalla palude del Velabro, dal quale era possibile controllare il sottostante Tevere.

In epoca repubblicana la collina fu trasformata in unquartire residenziale della classe dirigente romana e nei secoli successivi, da Augusto in poi, tutti gli imperatori scelsero di abitarvi: sorsero così i palazzi di Tibero, diNerone, dei Flavi e di Settimio Severo.

I FORI IMPERIALI furono costruiti a partire dalla fine della Repubblica e nell'arco di circa 150 anni ne furono realizzati cinque. Il primo a dare inizio alla costruzione di una nuova piazza fu Giulio Cesare; seguirono via via il Foro di Augusto, il Foro della Pace, il Foro Transitorio e il Foro di Traiano. La visita si svolgerà negli unici due Fori visitabili, Cesare e Traiano,  passando nelle cantine dei palazzi che furono demoliti in epoca fascista.

Durata 3 h circa.

Appuntamento all’Arco di Costantino. Quota di partecipazione visita guidata + radioline (se necessarie) adulto € 15.00, minore di 18 anni € 10.00, sotto i 6 anni gratuito + biglietto ( € 18.00 adulti, € 4.00 tra i 18 e i 25 anni, under 18 gratuito).

Per informazioni e prenotazioni: cell. 3281640180; segreteria@romoloeremo.com lasciando tutti i riferimenti per essere ricontattati


 

Sei a 24 ore dall'evento e non è possibile più prenotare via e-mail. Contattaci ORA al numero 0692939974 per verificare la disponibilità

Data Prezzo
Data: 8/10/2023 (domenica) - ore 10:15 Prezzo: 34,00 €
Prenota
Data: 19/11/2023 (domenica) - ore 10:15 Prezzo: 34,00 €
Prenota
Data: 16/12/2023 (sabato) - ore 15:00 Prezzo: 34,00 €
Prenota